Decreto sugli “elenchi speciali” alla resa dei conti…..(di Romualdo Carini, Fisioterapista e Giornalista Pubblicista – Responsabile Blog)

Ricevi già la nostra newsletter? Se non la ricevi e sei interessata/o ai contenuti del Blog, registrati, utilizzando il box presente qui a fianco. Sarai così sempre periodicamente aggiornata/o su quanto viene pubblicato.

 

Sembrerebbe imminente la pubblicazione di quel tanto atteso Decreto attuativo riguardante i commi 537 e 538 dell’art. 1 della Legge 145/2018, commi che prevedono l’iscrizione in “…elenchi speciali ad esaurimento istituiti presso gli Ordini dei tecnici sanitari di radiologia medica e delle professioni sanitarie tecniche, della riabilitazione e della prevenzione…” di professionisti non abilitati all’esercizio di professioni sanitarie riconosciute dalla normativa italiana.

Il rischio di una possibile vergognosa sanatoria, di tutti quei “fuori…legge” delle Professioni Sanitarie (soprattutto quelle della Riabilitazione) che fino a ieri erano considerati e perseguiti come “abusivi” del settore.

Sarebbe imminente la pubblicazione del Decreto in oggetto, perchè è stata inviata dal Ministero, agli Assessorati alla Salute delle Regioni, nonché alla Conferenza Stato-Regioni, una Circolare, a firma della Dott.ssa Ugenti, Responsabile della Direzione Generale delle professioni sanitarie e delle risorse umane del Servizio Sanitario Nazionale, che lo preannuncia e che contiene, anche, alcune interessanti puntualizzazioni. Circolare che trascriviamo e pubblichiamo, per conoscenza, in calce a queste note.

Interessante, l’invito, rivolto agli Assessorati e alla Conferenza Stato-Regioni, a …voler portare a conoscenza di tutte le strutture pubbliche e private quanto sopra rappresentato, anche al fine di valutare l’opportunità di adottare provvedimenti che, incidendo su specifiche posizioni personali, potrebbero non trovare corrispondenza nel decreto ora richiamato…”.

Ulteriormente chiarificatore inoltre il richiamo, sempre agli Assessorati e alla Conferenza Stato-Regioni in indirizzo, a tenere presente il fatto che, a decorrere dal 1° gennaio 2019, non possono essere attivati nuovi corsi regionali per la formazione del massofisioterapista (una esplicita indicazione per le Regioni a non autorizzarli o, se già attivati, a chiuderli)…..

E a proposito dell’iscrizione dei massofisioterapisti negli elenchi speciali, netta e chiarificatrice, la presa di posizione del Presidente dell’Ordine dei Tecnici Sanitari di Radiologia Medica e delle Professioni Sanitarie Tecniche, della Riabilitazione e della Prevenzione, Alessandro Beux, nonché la Lettera della Conferenza delle Lauree delle Professioni Sanitarie….

Restiamo tutti in vigile attesa….

Ministero della Salute

DIREZIONE GENERALE DELLE PROFESSIONI SANITARIE E DELLE RISORSE UMANE DEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE

Agli Assessorati alla Salute delle Regioni

e delle Province autonome

LORO SEDI

E, p.c. Al Coordinamento tecnico della Commissione

Salute della Conferenza delle Regioni

c.a. Dott. Danilo Bono

Oggetto: Art. 1, commi 537 e 538, della legge 145 del 2018 – Elenchi speciali

Si ritiene opportuno informare che, a seguito degli incontri svoltisi presso questo Ministero con le Regioni e le Associazioni rappresentative delle professioni sanitarie, è in corso di definizione il decreto istitutivo degli elenchi speciali, ai sensi dell’art. 1, commi 537 e 538, della legge n. 145 del 2018, con il quale sono individuati le modalità e i criteri ai fini dell’iscrizione negli stessi da parte degli operatori sanitari interessati.

Confidando in una rapida adozione del provvedimento, che in coerenza con le norme di riferimento, farà chiarezza sulle posizioni dei professionisti e degli operatori interessati, si chiede di voler portare a conoscenza di tutte le strutture pubbliche e private quanto sopra rappresentato, anche al fine di valutare l’opportunità di adottare provvedimenti che, incidendo su specifiche posizioni personali, potrebbero non trovare corrispondenza nel decreto ora richiamato.

Con l’occasione si rappresenta che si è avuta notizia che continuano ad essere attivati in ambito regionale corsi di formazione per massofisioterapisti.

Si invita, pertanto, a voler verificare quanto sopra, considerato che il comma 542 dell’articolo 1 della legge n. 145 del 2018 ha abrogato l’art. 1 della legge 19 maggio 1971 n. 403 e che pertanto a decorrere dal 1° gennaio 2019 non possono essere attivati nuovi corsi regionali per la formazione di tale figura professionale.

IL DIRETTORE GENERALE

(Dott.ssa Rossana Ugenti)

Postato il 4 aprile 2019