Sindacato Professionale Italiano Fisioterapisti (SPIF) vs Università di Firenze

Ricevi già la nostra newsletter? Se non la ricevi e sei interessata/o ai contenuti del Blog, registrati, utilizzando il box presente qui a fianco. Sarai così sempre periodicamente aggiornata/o su quanto viene pubblicato.

Anche le Università, giocano con la SALUTE dei nostri pazienti. Il Sindacato Professionale Italiano Fisioterapisti – Area Riabilitativa (SPIF AR) chiede la riformulazione di un BANDO per un MASTER di tipo SANITARIO, che prevede l’accesso ai laureati in scienze motorie. Si intravedono illeciti anche per determinate CONNIVENZE….

Al Magnifico Rettore

Università degli studi di Firenze

Professore Luigi Dei

Al Coordinatore del Master

Medicina manuale e osteopatica

in ambito muscolo-scheletrico

Professore Roberto Civinini

Al Ministro

Dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca

Dott. Marco Bussetti e

Al Presidente AiFi

Dott. Mauro Tavarnelli

Oggetto: Richiesta riformulazione bando – Master Medicina manuale e osteopatica in ambito muscolo-scheletrico, Decreto n. 1068 Anno 2018 Prot. n. 132408

 

 

 

La scrivente Organizzazione Sindacale,

avendo preso visione del bando relativo al Master “Medicina manuale e osteopatica in ambito muscolo-scheletrico”, Decreto n. 1068 Anno 2018 Prot. n. 132408 (https://www.unifi.it/upload/sub/master/1819/m_dr1068_osteopatica.pdf ), organizzato dal Dipartimento di Chirurgia e Medicina Traslazionale (DCMT) anno 2018/2019 dell’Università degli studi di Firenze, e pubblicato sul portale online dell’Ateneo stesso, al seguente indirizzo: https://www.unifi.it/vp-11404-dipartimento-di-chirurgia-e-medicina-traslazionale.html, esprime manifesta disapprovazione all’Atto in oggetto, riscontrando evidenti criticità, soprattutto nel consentire l’accesso, in riferimento all’Art. 8.1 alle classi dei:

1. Servizi per lo Sport e le Attività Motorie

2. Scienze e Tecniche delle Attività Motorie Preventive e Adattate

3. Scienze e Tecniche dello Sport

4. Scienze infermieristiche e Ostetriche

5. Scienze delle Professioni Sanitarie Tecniche

6. Scienze delle Professioni Sanitarie della Prevenzione

7. Diploma ISEF (ex Legge n. 136/2002)

 

Come evidenziato, Il bando, prevede la possibilità di ammissione anche di soggetti con Laurea NON Sanitaria, motivo per cui riteniamo IMPROPONIBILE consentire l’accesso a suddetto Master a professioni che non rispettino quei criteri normativi propri delle classi L/SNT2 Classe delle lauree in professioni sanitarie della riabilitazione e/o LM-41 Medicina e Chirurgia.

Nello specifico ricordiamo che i Laureati in scienze motorie, e/o attività motorie preventive ed adattate e/o scienze e tecniche dello sport, risultano essere sprovviste delle caratteristiche della professione sanitaria in senso proprio, e che le stesse si connotano per le relative autonomie professionali nei settori della prevenzione, del recupero, del mantenimento e del miglioramento del benessere psico-fisico sul soggetto sano e non sulle disfunzioni muscolo/scheletriche che implicano un trattamento di tipo SANITARIO di MEDICINA MANUALE/OSTEOPATICA in ambito muscolo – scheletrico.

PER QUANTO PREMESSO

restiamo in attesa di una riformulazione del bando, che permetta la partecipazione esclusiva a Professionisti Sanitari Laureati dell’Area Riabilitativa riconosciuti dal Ministero della Salute, escludendo tutte le altre professioni che NON rientrano nelle professioni de quo.

Certi che la realizzazione di una così importante iniziativa accademica non possa essere messa in discussione da palesi illegittimità, fermamente convinti che risulti essere interesse prioritario di tutti i soggetti interessati sia il rispetto delle Leggi che delle Norme, al fine di garantire e rispettare professionalità e competenze.

Si resta in attesa di Vs riscontro entro i tempi previsti dalla normativa vigente.

Distinti saluti

Il Presidente Spif Ar

Dott. Antonio G. Cartisano

 Postato il 10 settembre 2018